Schliessen
BSA-FAS, Pubblicazioni FAS, , Caspar Schärer

Il rapporto annuale è (finalmente) arrivato

Il rapporto annuale è (finalmente) arrivato

A causa della pandemia di Covid, il rapporto annuale FAS viene pubblicato quest'anno in estate invece che in primavera. Il rapporto è stato inviato a tutti i membri ed è disponibile per il download gratuito sul sito web della FAS.

 

Prefazione della presidente

A metà giugno 2020, poco dopo la revoca di gran parte dei provvedimenti ordinati dal Consiglio federale per combattere il coronavirus, guardo al futuro con interesse. Il periodo di lockdown ci ha dato un'inattesa opportunità di riflessione – sulla vita di tutti i giorni e su questioni di fondo.

Ogni crisi rivela le priorità, ma anche i punti di forza e le debolezze di un sistema. Il superfluo passa in secondo piano e vediamo ciò che davvero conta. Riconosciamo l'importanza di spazi pubblici e privati di alta qualità, la necessità di proteggere l'ambiente e di rivolgere la giusta attenzione al senso di comunità. Questa grande esperienza collettiva ci dà la forza per accelerare i cambiamenti necessari a migliorare gli spazi di vita della nostra società.

Ora più che mai servono architetti. Per osservare il mutare delle circostanze con la massima apertura possibile e, con il nostro sapere e la nostra esperienza, dare un contributo alla società. Proseguiremo e intensificheremo quindi i nostri sforzi in favore della cultura della costruzione – nella pratica, nell'insegnamento, in seno a comitati e commissioni o come attivisti. Continueremo inoltre a sostenere iniziative di vario genere, anche a livello di sezioni, nonché i nostri progetti su scala nazionale. Il fondo progetti istituito nel 2016 si conferma ancora una volta come forte strumento per promuovere la cultura del costruzione a tutti i livelli e in tutte le regioni della Svizzera.

Ripercorrendo l'anno appena trascorso, la FAS ha posto l’accento sulle tendenze in corso promuovendo due convegni e una pubblicazione. I convegni sulla partecipazione e la digitalizzazione hanno toccato due temi che in futuro assumeranno un ruolo sempre più importante per la nostra professione. Con la pubblicazione sugli architetti cantonali abbiamo analizzato in modo critico i diversi ruoli che possono assumere gli architetti in posizioni chiave all'interno dell’amministrazione.

Con questa breve panoramica sul passato e uno sguardo al futuro desidero ringraziare le mie colleghe e i miei colleghi del comitato centrale per la produttiva collaborazione e naturalmente anche tutti i membri per l’immensa dedizione e il quotidiano impegno a favore della cultura della costruzione. Ringrazio infine anche il nostro ufficio a Basilea, sul quale fortunatamente possiamo sempre fare affidamento.

Ludovica Molo, Presidente centrale